Michele Bravi effettua un’inversione vietata uccidendo una motociclista 58enne: “Sono sconvolto.”

Giovedì sera a Milano ha perso la vita una motociclista di 58 anni coinvolta in un incidente contro una Bmw guidata da Michele Bravi, il cantante vincitore dell’edizione di X Factor del 2013. Bravi era alla guida di una Bmw del car sharing quando ha deciso di effettuare un’inversione di marcia vietata in via Chinotto a Milano, travolgendo una donna in sella alla sua motocicletta Kawasaki. Purtroppo nel sinistro stradale la 58enne non c’è l’ha fatta. Michele Bravi è nato a Città di Castello e compirà il prossimo 19 dicembre 24 anni. Ha iniziato presto la sua carriera artistica grazie alla partecipazione nel 2013 al programma televisivo X Factor. Entrò nella categoria Under uomini 16-24 sotto le direttive di Morgan e riuscì a battere in finale gli Ape Escape.

Il suo talento viene riconosciuto da Tiziano Ferro che gli ha voluto regalare un brano scritto insieme a Zibba “La vita e la felicità’, che in breve tempo ha superato le 15mila copie vendute diventando disco d’oro. Nel 2014 è stato scelto da Carlo Verdone come cantante della colonna sonora del film ‘Sotto una buona stella’ e il 10 giugno dello stesso anno esce il suo primo disco con la Sony ‘A piccoli passi’. Recentemente lo abbiamo visto partecipare al Festival della Canzone Italiana a Sanremo riuscendo a piazzarsi al quarto posto con la sua ‘Il diario degli errori’. L’artista ha comunicato la vicenda attraverso il suo avvocato Manuel Gabrielli, riferendo di essere molto turbato da ciò che è accaduto, confidando nel lavoro della magistratura per la determinazione dei responsabili del sinistro stradale.

Sono stati cancellati tutti gli impegni che aveva in programma, compreso un concerto previsto nei prossimi giorni al Teatro Principe di Milano e la messa in onda della sua intervista al programma Verissimo condotto da Silvia Toffanin. Nella nota affidata al suo legale si legge: “Quanto accaduto ha certamente e intimamente sconvolto la vita di numerose persone: la mia e quella dei cari della defunta.” L’incidente è avvenuto attorno alle 19:50 in via Chinotto a Milano: Michele Bravi si trovava alla guida di una Bmw di una società di car sharing, e secondo le ricostruzioni della polizia locale, il cantante ha azzardato una manovra vietata in quella via effettuando un’inversione per immettersi nel senso opposto di marcia.

In quel momento una donna in sella a una Kawasaki si trovava sul quel senso di marcia opposto all’altro e non è riuscita a frenare in tempo, schiantandosi dopo contro l’autovettura guidata da Michele Bravi. Le condizioni della donna sono subito apparse molto gravi con un arresto cardiaco in atto. Bravi ha chiamato subito i soccorsi, i paramedici l’hanno trasportata d’urgenza all’ospedale San Carlo dove è stato dichiarato il decesso alle 20:51. Il cantante ha già fornito la sua versione dei fatti agli agenti ed ora preferisce non rilasciare altre dichiarazioni: “Ho bisogno di fare un passo indietro, lasciare che chi di dovere possa fare il proprio lavoro senza interferenze. Il silenzio è la forma di rispetto a cui affido tutti i miei pensieri. Questi sono giorni di profondo dolore, questo avvenimento ha sconvolto le vite di tutti coloro che erano legati alla persona che non c’è più e a me.